Sistema Intermodale Friuli Venezia Giulia

Porto Nogaro

Società e storia

Porto canale di interesse regionale, ubicato nel comprensorio industriale dell'Aussa-Corno, dispone di un'area operativa di mq 365.000, in fase di ulteriore estensione, con spazi attrezzati di deposito e movimentazione, specializzato per i traffici dell'adiacente zona industriale e dell'entroterra friulano-veneto.

L'Ausa e il Corno, fiumi navigabili fin dai tempi dei Romani attestano memorie documentarie di movimentazioni navali risalenti al '500. Tuttavia è nell'800 che Porto Nogaro, lo sbocco più immediato all'Adriatico dalla Carnia e dalla Carinzia, inizia a registrare significativi traffici commerciali. Alla fine del secolo le merci manipolate ammontano già ad oltre 11 mila tonnellate l'anno. All'inizio del '900 l'attività viene ampliata con depositi costieri di carburante e carbone. Dal 1947 inizia una serie di interventi atti potenziare e valorizzare lo storico punto di sosta fluviale, con opere marittime di dragaggio e sistemazione delle banchine.

Localizzazione

Il sistema portuale di Porto Nogaro è l'unico operativo nella provincia di Udine e sorge sulle rive del fiume Corno alla latitudine 45°47,573 N e longitudine 13°13,889 E. Vi si accede dal mare Adriatico attraverso un canale translagunare lungo circa 3 miglia ed il canale fluviale navigabile Corno della stessa lunghezza; la distanza totale fra lo sbocco in mare e la banchina Margreth è di circa 6 miglia.

Infrastrutture

LAYOUT PORTO
L'attività di imbarco-sbarco delle merci si svolge presso le due banchine commerciali "Margreth" e "Porto Vecchio": la prima ha uno sviluppo di m 800 la seconda di m 420.

FONDALI E MAREE
I fondali di circa m. 7,5 consentono l'accesso a navi di lunghezza fino a m. 180 e larghezza di m. 22, con una stazza fino a 9.000 t.
La marea ha una escursione massima di 70 cm.

TERMINALI
Lo scalo portuale ha complessivamente un'estensione di mq. 365.000 infrastrutturati con magazzini coperti, tettoie e magazzini doganali, aree di stoccaggio coperte e scoperte, parcheggi, stadera stradale-ferroviaria.

INFRASTRUTTURE FERROVIARIE
Sviluppo complessivo dei binari ferroviari portuali pari a m 4.000 (di cui m 3.200 in banchina Margreth, e m 800 in banchina Porto Vecchio)

ATTREZZATURE
Il porto dispone di autogrù aventi portata fino a 250 tonnellate e carrelli elevatori per lo svolgimento delle attività commerciali.

FABBRICATI
In porto sono presenti magazzini coperti e tettoie per il deposito di merci anche in regime doganale, oltre ad edifici adibiti ad officine e ricovero mezzi.

INFRASTRUTTURE AD USO DIREZIONALE
Nell'area portuale della banchina Margreth è situata la palazzina servizi che ospita gli uffici della Capitaneria di Porto e della Dogana; a breve inizieranno i lavori per la realizzazione del nuovo Centro Direzionale Portuale che sarà anche la nuova sede degli uffici del Consorzio Aussa-Corno.

PIANO INVESTIMENTI
Completamento Pavimentazioni portuali
Acquisto gru semoventi portuali
Prolungamento delle banchine
Costruzione nuovi magazzini e tettoie coperte
Costruzione del Centro Direzionale Portuale
Ottimizzazione di viabilità, parcheggi e aree attrezzate per la sosta dei camion

Collegamenti

ZONE D'INFLUENZA
Il sistema portuale di Porto Nogaro collega il centro, il Nord Est Europa e i paesi europei del CSI con i porti del Mediterraneo, del mar Nero e del far East attraverso il canale di Suez, ed utilizza Malta come hub per le navi transoceaniche aventi destinazione Medio ed Estremo Oriente.

COLLEGAMENTI STRADALI
L'area è collegata tramite la S.P. 80 (strada extraurbana principale a 2 corsie per senso di marcia) con il casello autostradale di Porpetto sulla A4 che dista circa 7 km.

COLLEGAMENTI FERROVIARI
Il Porto è collegato ai principali assi ferroviari italiani ed europei (Trieste-Venezia-Torino, Trieste-Vienna e Trieste-Monaco) attraverso un proprio raccordo ferroviario.

MERCEOLOGIE
Porto Nogaro è ideale per i traffici commerciali di prodotti metallurgici e siderurgici, legno, rinfuse, trasporto macchinari, pezzi speciali ed impianti anche di dimensioni eccezionali.

Servizi

Nella zona industriale Aussa-Corno sono presenti anche attività turistiche con circa 1.500 ormeggi per nautica da diporto.

Contatti

Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Zona dell'Aussa-Corno
via Pradamano, 2
33100 UDINE
Tel. +39 0432 626711 - Fax +39 0432 520782
E-mail: info@aussacorno.it
www.aussacorno.it

Scarica la versione pdf di questa scheda.
Per visualizzare i file in formato PDF è necessario Adobe Reader.